01 Gennaio 2016
  • ITALIA LEGNO ENERGIA- La filiera bosco-legno-energia in mostra nell’area esterna dei padiglioni di Progetto Fuoco

     

    Nell’ambito della manifestazione Progetto Fuoco (Veronafiere, 22-4 febbraio 2016), Piemmeti organizza Italia Legno - Energia, l'area espositiva, dedicata alle macchine e agli impianti per la prima lavorazione del legno, sulla quale Progetto Fuoco ha costruito il successo e la fama internazionale di cui oggi gode.
    
    Progetto Fuoco è l’unico appuntamento professionale internazionale, dell'anno 2016, nel campo del riscaldamento con la legna da ardere e dei suoi derivati (pellet, tronchetti, cippato, ecc).
    Lo sviluppo e la diffusione della filiera Legno-Energia per la produzione e distribuzione di energia e calore richiede, molto più che in passato, nuovi investimenti in tecnologie che rendano più agevole ed economica la raccolta, la preparazione ed il confezionamento del combustibile .
    
    Le macchine e le attrezzature per il combustibile legna saranno le protagoniste dal “vivo" nelle apposite aree dimostrative.
    
    Tra queste, grazie all’impegno di AIEL una mostra dedicata alla sostenibilità e alla qualità della filiera bosco-legno-energia.
    L’idea della Piazza che raffiguri la filiera bosco-legno-energia è stata concepita con l’obiettivo di creare uno spazio fisico, collocato prima dell’area espositiva vera e propria, dove poter comprendere e toccare con mano l’origine sostenibile dei biocombustibili legnosi e i processi produttivi che concorrono a mettere sul mercato prodotti di qualità operati da imprese professionali della filiera.
    Il nuovo approccio espositivo punta a mettere in luce non più solo le dotazioni specifiche delle singole aziende, bensì, in termini più ampi e consequenziali, il concetto di valorizzazione a cascata del legno, ovvero dello sfruttamento energetico dei residui legnosi ricavati dalle diverse fasi della filiera: dalla selezione dei tronchi in bosco che comporta il recupero dei rami
    e dei toppi scadenti, ino alla valorizzazione degli scarti della lavorazione industriale del legno.
    La Piazza si arricchirà poi di strumenti che ci aiuteranno a riconoscere gli elementi che caratterizzano la qualità dei biocombustibili legnosi e l’impatto ambientale che questi generano prima e dopo l’utilizzo energetico attraverso moderni impianti. Gli schemi di certificazione Biomassplus, per legna da ardere, cippato e bricchette, ed ENplus, per il pellet, giocano quindi un ruolo di fondamentale importanza per garantire all’utilizzatore finale la capacità di riconoscere la professionalità delle aziende e la qualità dei prodotti acquistati.
    Questi concetti devono ovviamente essere affiancati ai principi che caratterizzano la gestione foreste sostenibile, attraverso i quali è garantito il perpetuarsi nel tempo di tutte le filiere
    legate al bosco in modo sostenibile, anche quella energetica.
    L’importanza strategica della filiera bosco-legno-energia sostenibile e legata al territorio, risiede nel fatto che questa non è delocalizzabile, permette di valorizzare una risorsa che si
    rinnova ciclicamente nel breve periodo e genera risorse economiche e occupazionali che ricadono localmente.
    Incontri «B2B»
    Nell’area centrale della Piazza sarà allestito un punto di aggregazione «B to B» all’interno del quale sarà a disposizione uno spazio per garantire a domanda e offerta di incontrarsi e avere a portata di mano gli elementi, fisici e multimediali, per garantire la maggiore trasparenza possibile negli accordi commerciali tra i soggetti coinvolti nella filiera legno-energia.
    La filiera in bella mostra viene completata dagli elementi che caratterizzano la fase di distribuzione dei biocombustibili di qualità, con autobotti certificate ENplus per il conferimento
    del pellet certificato a casa tua e con camion pompa adibiti allo scarico di cippato di qualità presso piccoli moduli trasportabili in modalità plug and play con caldaia e deposito per cippato incorporati, come una vera e propria stazione di fornitura energetica da biocombustibili legnosi.